Iscriviti a caos deterministico via feed

domenica 5 ottobre 2008

Reciprocità

IERI IL PAPA È STATO RICEVUTO DAL CAPO DELLO STATO AL QUIRINALE. DOVE HA AFFERMATO IL VICENDEVOLE RISPETTO DELLA SOVRANITÀ DELLO STATO E DELLA CHIESA. SI PUÒ IMMAGINARE UN ESPERIMENTO PER VERIFICARE SE CI CREDE DAVVERO. CHIEDIAMOGLI DI ESPORRE IL TRICOLORE IN OGNI CHIESA E VEDIAMO COSA DICE.

13 commenti:

  1. ....tutte 'azzate...

    RispondiElimina
  2. Proprio sciocchezze....

    RispondiElimina
  3. ignoranti, ma non lo sapete che la CHIESA è universale? non ha, e non deve, avere bandiere!!!!!

    RispondiElimina
  4. @Anonimo

    Perchè non ti firmi? Forse perchè ti vergogni di quello che dici?

    Il fatto che la chiesa è universale è il male del mondo, ricordati..

    RispondiElimina
  5. Non è che se si firmasse cambierebbe molto ...

    RispondiElimina
  6. ma la cosa inquietante è che appena andato via il Papa, un fulmine ha colpito il Quirinale.
    Se non è un segno quello...

    RispondiElimina
  7. cosa c'entra la bandiera! alludi forse all'esposizione del Crocefisso negli uffici pubblici?
    nelle Chiese cosa si dovrebbe esporre per reciprocità?
    cerchiamo di dimostrarci maturi e non faziosi. poniamo le questioni con proprietà.
    Pasquale

    RispondiElimina
  8. @Pasquale
    Certo, alludo proprio al crocefisso negli edifici pubblici. Nel momento in cui un papa pontifica sul vicendevole rispetto tra Stato e Chiesa, mi interesserebbe verificare se è anche disposto a dare corso reale a ciò che dice o se sono parole al vento come al solito.
    L'esempio del tricolore è solo uno dei possibili. Se non ti piace, a te poporne uno più serio o attuabile. Vuoi un altro suggerimento? Eccolo: in reciprocità agli insegnanti di religione nelle scuole pubbliche (che come saprai sono nominati dalla Curia e pagati dallo Stato italiano), io contrapporrei la richiesta di insegnanti di educazione civica nei seminari (nominati dallo Stato e pagati dal Vaticano).

    RispondiElimina
  9. Entj non essere fazioso, poni le questioni con propietà! :-))

    Come dire: sii oggettivo quando parli di Chiesa, cioè quando poni l'accento sui loro interessi.
    Sii soggettivo, parziale ed egoista quando parli di Stato e Chiesa.

    Non sono ammesse equivalenze ed uguaglianze, eh! troppo facile!
    Entj ti devo "imparare" tutto ;-)

    Anonimo evviva l'arroganza!

    RispondiElimina