Iscriviti a caos deterministico via feed

domenica 12 ottobre 2008

Teatro d'avanguardia

IL TEATRO D'AVANGUARDIA È IL TEATRO DI DOMANI. IL GUAIO È CHE TE LO FANNO VEDERE OGGI. PINO CARUSO

3 commenti:

  1. Io l'ho visto uno spettacolo d'avanguardia...era il 1999. Titolo "Nuovo millennio: il teatro virtuale". Sottotitolo scritto in Times New Roman 6pti: "200 oggetti da portare nel 2000". Arrivato al 20mo volevo suicidarmi, al 70mo si sentiva chiaramente la gente russare...al 150mo metà teatro era vuoto e io sono restato fino al 200mo solo perchè avevo appuntamento con chi mi doveva venire a recuperare. Ed era pure un registra teatrale di grido, dicevano. Li mortè, mai visto uno squallume (squallore gli fa troppo onore) simile. Ancora oggi mi chiedo cosa volesse significare "teatro virtuale"...credo significasse che lo spettacolo ti dava solo l'illusione di essere a teatro, mentre in realtà stavi pagando per vedere la pubblicità di cazzate immani. Prosit.

    RispondiElimina
  2. @Claudio
    Ti capisco, ho avuto anch'io la mia fase alternativa. Teatri off, pomeriggi musicali, film giapponesi sottotitolati in inglese, arte concettuale... Alla fine ho chiuso il cerchio e sono tornato a Bud Spencer e Terence Hill. ;-)

    RispondiElimina
  3. Io sto diventando Bud Spencer!

    RispondiElimina